Come funziona il servizio di assistenza domiciliare agli anziani

Obiettivo e scopo primario del servizio di assistenza domiciliare roma agli anziani è quello di consentire la permanenza dei soggetti interessati nel proprio ambiente di vita, riducendo il ricorso a strutture residenziali. Per avere l’assistenza domiciliare il paziente può rivolgere al proprio medico di medicina generale che, insieme al dipartimento ASSI dell’ASL, predispone un piano assistenziale individualizzato (PAI) che prevede alcune tipologie di prestazioni a domicilio con una durata e una frequenza definite.

Le prestazioni assistenziali contenute nel PAI per l’assistenza domiciliare per anziani comportano l’accesso al domicilio del paziente di medici specialisti, infermieri, fisioterapisti o altre figure professionali di area socio-sanitaria e assistenza qualificate. Il servizio di assistenza domiciliare agli anziani prevede prestazioni di: igiene personale, mobilizzazione, preparazione pasti, accompagnamento per il disbrigo di pratiche amministrative, spesa alimentare, igiene ordinaria dell’alloggio.

Le prestazioni vengono erogate a seguito della stesura di un Piano Assistenziale Individualizzato (PAI) da concordarsi con l’Assistente Sociale di riferimento. Gli interventi di assistenza domiciliare agli anziani sono per sostegno e supporto alla famiglia e comprendono: igiene personale, preparazione dei pasti, accompagnamento, mobilizzazione, riordino dell’alloggio, attività di segretariato sociale (disbrigo pratiche, ecc.) ed interventi tendenti a favorire la vita di relazione della persona.

Gli interventi vengono erogati sulla base di un progetto individualizzato e formalizzato a cura dell’Assistente Sociale responsabile del caso e condiviso con l’anziano e i suoi familiari. Le cure di assistenza domiciliare sono spesso supportate dal Comune di residenza dell’assistito il quale, secondo la fascia di reddito in cui il paziente è inserito, eroga prestazioni di aiuto personale e assistenza tutelare alla persona e alla famiglia. Il servizio di assistenza domiciliare è destinato a persone affette da patologie croniche evolutive o in fase di riacutizzazione che richiedono un’assistenza medica e infermieristica 24 ore su 24; come l’assegnazione di attrezzature (piantane per fleboclisi, erogatori di ossigeno, eccetera) o ausili per la deambulazione e le funzioni fisiologiche.