Barche senza patente: scopriamo gli open e i cabinati

Per una famiglia che vuole inoltrarsi in un viaggio in barca, che sia esso un lungo o un breve viaggio, spesso è consigliabile ricorrere all’uso delle barche con cabina, dal momento che queste offrono l’adeguato riparo e una dovuta comodità, per i bambini e per i genitori che devono badare a essi e compiere diverse azioni che richiedono una certa porzione di spazio. Ovviamente, le tipologie di barche cabinate presenti su www.companymarine.it sono ideali anche per ripararsi da un possibile acquazzone, o altri inconvenienti climatici. La cabina è dunque la caratteristica che fa della barca un mezzo ideale per vivere momenti personali lontano da occhi indiscreti, inoltre non serve nemmeno la patente nautica per condurle in quanto grazie alla loro leggerezza costruttiva, con motorizzazioni da 40 cavalli è possibile ottenere anche prestazioni di tutto rispetto che non costringono ad aumentare la potenza del motore da utitlizare.

I cabinati open sono dotati di un ponte anteriore e di un pozzetto aperto ed offrono degli allestimenti e dei comfort come cabina di riposo, cucina, doccia, WC, ecc. La lunghezza di queste imbarcazioni è compresa tra i 9,5 metri (31 piedi) ed i 15 metri (50 piedi).

La barca open è l’imbarcazione ideale per chi ama stare in compagnia della propria famiglia. Semplice da condurre e comoda, la barca open ospita spesso una zona prendisole sulla tuga e dei comodi sedili a poppa. Questo natante, adatto anche per la pesca, è inoltre maneggevole e scattante. Solitamente la pilotina si trova al centro con un prendisole sulla tuga e sedili a poppa, barca poliedrica utilizzata per la pesca sportiva costiera, dove da il massimo per la  maneggevolezza nelle manovre. Pronta all’uso in tutte le situazioni. In relazione al tipo di paesaggio marino in cui si navigherà, con le barche dotate di cabina e conducibili senza patente, si può navigare in laghi, fiumi, lagune, mare ecc..